Esportare la democrazia?

26 settembre 2014 Marco Macciò postato in saggi, critica, recensioni 0 commenti

 

C'è un dubbio  che in questo periodo mi  inquieta: stiamo scivolando verso una condizione di mala informazione, vicina a quella degli i anni Sessanta?  c'è bisogno ancora oggi di avviare un processo di contro-informazione? Tanti sono gli argomenti in questione, in primis mi pare quelli economici  europei. Ma anche la politica estera appare un terreno fertile per la  disinformazione e l'ipocrisia. 

Contro l'indifferenza dell'anima

26 agosto 2014 Marco Macciò postato in saggi, critica, recensioni 0 commenti

In molti siamo rimasti esterrefatti della pazzesca reazione del governo israeliano dopo l'assassinio  dei tre ragazzi israeliani. Anche il civile Occidente si abbandona al bombardamento delle città come niente fosse, siamo di fronte a reazioni spropositate che superano quelle di ben sinistra memoria (uno a dieci o uno a cento?). 

Italia mon amour: in merito al cosiddetto “movimento” 5S

25 marzo 2013 Dina Lentini postato in saggi, critica, recensioni 0 commenti

Dina Lentini

Raramente scrivo di questioni politiche, sia perché la mia attività di scrittura e di critico letterario assorbe quasi tutto il mio tempo, sia perché credo fortemente nella trasmissione indiretta, attraverso l'esercizio culturale, di idee, messaggi, riflessioni che finiscono per avere una inevitabile ricaduta politica. Penso inoltre che questo tipo di ricaduta, benché di andamento più lento, abbia il vantaggio di una sedimentazione più incisiva nelle coscienze di chi ha bisogno di rielaborare informazioni e seguire tracce che a volte si rilevano fallaci, a volte si incrociano con quelle già disseminate nel proprio percorso personale, generando una svolta.

editoriale

12 febbraio 2012 Nino Martino postato in saggi, critica, recensioni 0 commenti

Nino Martino

A distanza di quasi un anno , la nuova "la natura delle cose" è in linea, con una grafica completamente rifatta e una riorganizzazione generale dei contenuti.

Il carcere infinito - nota in margine a una mostra di Piranesi alla Caixa Forum di Madrid

9 giugno 2012 Nino Martino postato in saggi, critica, recensioni 0 commenti

Nino Martino

Il carcere è un labirinto architettonico di scale, piani, catene pendenti, macchine di tortura. E ogni scala porta a un'altra scala, ad altre volte, ad archi spezzati a corridoi a piani spezzati, ad altre macchine e catene di torture. Imbrogli di linee sofferenti sono i condannati, piccole figurine contorte sperse nell'immenso labirinto. Nel carcere immaginato non si sconta una pena e se ne esce. Nel carcere di Piranesi non c'è via di uscita, il condannato soffre ed è torturato e se esce da un piano, da una volta, da una tortura è per entrare in altre volte, in altri piani, in altre torture. Non si esce dal carcere di Piranesi. E' un carcere che si moltiplica all'infinito. E' il carcere infinito. La vita è un carcere e non c'è scampo, abbandonate ogni speranza o voi che entrate.

aborto post-natale

11 marzo 2012 Nino Martino postato in saggi, critica, recensioni 5 commenti

Nino Martino

due ricercatori italiani,Alberto Giubilini e Francesca Minerva,  hanno scritto per il Journal of Medical Ethics (JME) un discusso studio sul cosiddetto “aborto post-natale”. Ne è seguito un dibattito sollevato soprattutto da giornali e siti vicini agli ambienti cattolici e pro-life. Anche l'Avvenire, ha fatto un editoriale severo sul loro lavoro di ricerca. Sembrerebbe quindi che io, che non sono cattolico, debba difendere il Giullini e la Minerva.