infanzia

valutazione, autovalutazione e altro

Quando scrive “Il dottor Geco”, nei primi anni '60 i , Richard Yates non ha certo obiettivi di tipo psicopedagogico: ciò che gli interessa è la fenomenologia della solitudine, descritta secondo il modello minimalista nella gamma infinita e irripetibile di destini...

Mariella Marras, Abbassa gli occhi e scrivi

E' una storia per bambini, quella proposta da Mariella Marras con il suo “Abbassa gli occhi e scrivi”: una storia che, in quanto tale, ha valore in sé e può essere semplicemente goduta nella sua freschezza, nell'atmosfera magica dell'avventura, carica di...

Fiabe e non solo: il mondo di Mariella Marras

Parlare dei libri di Mariella Marras significa aprirsi ai due grandi temi che da sempre stimolano l'immaginario e la sensibilità dell'autrice: da un lato, l'amore per una Sardegna non convenzionale, una terra viva e intatta nelle sue atmosfere di bellezza e...

sulla costruzione di un curricolo verticale

Abbiamo speso i due primi incontri sulla metodologia. La costruzione di un curricolo verticale non ha senso se viene inteso semplicemente come una serie di argomenti, come esercizio mentale in cui si cercano argomenti che possano essere trattati a diversi livelli...

Dina Vallino: Riflessioni sulla consultazione infantile partecipata ai genitori

Ho chiamato Consultazione Partecipata un percorso di consultazione psicoanalitica rivolto a genitori e figli insieme. E’ un tipo di intervento che esplora le problematiche dei bambini per come si presentano nel qui e ora della seduta, rimandando, ad un momento successivo,...

Adriana Anderloni: Essere bambini con paralisi cerebrale

Il mio gruppo nell’Istituzione lavora da anni a una modulazione dell’approccio riabilitativo al bambino affetto da paralisi cerebrale. In particolare abbiamo avvertito la necessità di restituire significato alle emozioni e alle angosce profonde legate al danno precoce, al fine di comprendere...

Cinzia Chiappini: Sopravvivere alla catastrofe

Presento il caso di un bambino adottivo, che ho visto in consultazione insieme ai suoi genitori: alle prese con il suo trauma, egli lascia emergere, nei suoi disegni e nei suoi sogni, i legami affettivi preesistenti. Sappiamo che l’essere stati abbandonati, seppure...

Giovanna Maggioni: Il bambino non visto e i suoi genitori nell'incontro analitico

In seduta, negli incontri congiunti genitori-bambino, si manifesta con evidenza un bambino prima sconosciuto ai suoi genitori. Intendo mostrare come, in seduta, negli incontri congiunti genitori-bambino, si manifesta con evidenza un bambino prima sconosciuto ai suoi genitori. Mi sembra opportuno iniziare con qualche...

Elena Scarabello e Giorgio Rossi: La sofferenza di una sorella sana

iTratteremo in particolare della sofferenza di Gaia, di 7 anni, seguita in consultazione partecipata e successivamente con sedute individuali per alcuni mesi. La bambina ha un fratello affetto da disturbo pervasivo dello sviluppo non altrimenti specificato. Le forti emozioni connesse con le...

Elena Trombini: Disturbi alimentari ed evacuativi in età prescolare

INTRODUZIONE   L’esperienza clinica rende evidente che di solito nulla tocca così profondamente i genitori quanto la concretezza dei problemi che essi hanno con i loro bambini e, in particolare, quelli relativi alla sfera dell’alimentazione e dell’evacuazione. Gli studi sui disturbi alimentari ed...